Asi traccia rotta verso orizzonti spaziali europei... -rpt-

red

Roma, 28 nov. (askanews) - Un incremento di quasi un miliardo di euro rispetto alla precedente Ministeriale è quanto la delegazione italiana al Consiglio Ministeriale ESA 2019 ha destinato come contributo del nostro Paese al budget dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) per i prossimi tre-quattro anni. La rappresentanza italiana ha proposto una sottoscrizione globale pari a 2.282 miliardi di euro che rappresenta per il nostro Paese una quota del 16% del contributo globale dei 22 Stati Membri dell'ESA. Grazie al ruolo raggiunto dall'Italia nella parte dedicata all'Esplorazione spaziale, è stato assegnato all'Italia il ritorno in orbita per una nuova missione dell'astronauta dell'ESA di nazionalità italiana, il capitano dell'Aeronautica Militare, Samantha Cristoforetti.

Le parole chiave di questa scelta sono: ritorni importanti per l'industria nazionale e garanzia di maggiori livelli occupazionali per tutta la filiera spaziale. L'Italia grazie all'intenso lavoro di tutta la delegazione guidata dal Sottosegretario Riccardo Fraccaro e composta dal presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, ing. Giorgio Saccoccia e dall'ammiraglio Carlo Massagli, segretario del Comitato interministeriale per lo spazio ed aerospazio (COMINT), rafforza il suo posizionamento, ottenendo il ruolo di leadership e co-leadership di numerosi programmi europei. (Segue)