Asia Argento accusata di molestie, l'attrice e attivista Rose McGowan prende le distanze: "Ho il cuore a pezzi"

Huffington Post

Asia Argento, tra le più importanti attiviste del movimento #MeToo contro le molestie sessuali, si sarebbe recentemente accordata per risarcire (per la cifra 380mila dollari) al giovane attore Jimmy Bennett che la denunciò per averlo aggredito sessualmente quando lui aveva 17 anni. Lo riporta il New York Times. Davanti alla notizia, l'attrice e attivista del movimento #MeToo Rose McGowan ha preso le distanze da Asia Argento.

La McGowan si è detta devastata dalla notizia che la collega avrebbe pagato 380mila dollari per mettere a tacere un giovane attore che voleva denunciarla per molestie sessuali commesse quando lui non aveva ancora 18 anni. Pochi minuti fa l'attrice ha twittato: "Ho conosciuto personalmente Asia Argento dieci mesi fa, eravamo unite dal dolore che condividevamo per essere state entrambe assalite da Harvey Weinstein".

"Ho il cuore spezzato e continuerò a battermi per difendere le vittime delle molestie", ha detto Rose McGowan, finita nel dicembre 2017 sulla copertina della Persona dell'anno di Time nel gruppo delle donne che "hanno rotto il silenzio".

Continua a leggere su HuffPost