Asl Bari, 470 nuove assunzioni per potenziare sanità territorio -2-

Cro-Mpd

Bari, 31 dic. (askanews) - Si tratta, in dettaglio, di circa 180 fisioterapisti, 50 tecnici della riabilitazione psichiatrica, 40 educatori professionali, 50 assistenti sociali, 90 logopedisti e 60 ostetriche di cui c'è un gran bisogno nelle strutture sanitarie pubbliche e che andranno a colmare gran parte delle carenze di organico.

"E' una fase molto importante - spiega il Direttore Generale ASL Bari, Antonio Sanguedolce - perché con le nuove assunzioni inseriamo in azienda risorse umane e professionali fondamentali per dare corpo e contenuti, in particolare, all'assistenza sanitaria territoriale. Uno sforzo per il quale ringrazio tutti i dipendenti della ASL che hanno contribuito al raggiungimento di questo risultato in tempi così rapidi".

Professionalità specifiche che andranno a potenziare quei servizi caratterizzati proprio dalla vicinanza ai cittadini, di tutte le età e con diverse situazioni di vita e di patologia, comprese quelle legate alle cronicità e alle fragilità. Logopedisti che potenzieranno le strutture di Neuropsichiatria infantile e le riabilitazioni dei distretti; educatori professionali e tecnici delle riabilitazione psichiatrica preziosissimi per le strutture di accoglienza e cura territoriali e ospedaliere; fisioterapisti che potranno migliorare l'assistenza, tra l'altro alle persone anziane e fragili, attraverso il potenziamento delle attività territoriali e l'attivazione di nuove unità operative di riabilitazione; assistenti sociali fondamentali in particolar modo negli ambiti territoriali ed in tutte le strutture aziendali, ospedali, distretti, consultori e istituti penitenziari e, infine, ostetriche che saranno al fianco delle donne nei momenti più delicati, grazie al potenziamento specialmente dei consultori e delle attività di screening.

Una volta ultimata la copertura dei propri fabbisogni, la ASL Bari consentirà l'utilizzo delle graduatorie anche alle altre Asl, aziende ospedaliere e IRCCS nello spirito di collaborazione che sta caratterizzando l'attività della Regione Puglia, una sinergia utile in termini di minori costi e tempi più celeri per procedere a nuove assunzioni.