Assad bombarda i turchi a Idlib. Lo spettro della guerra irrompe nell'incontro tra Putin e Macron

Umberto De Giovannangeli

La guerra in Siria irrompe nella quiete blindata di Fort de Brégançon, residenza estiva del Presidente francese, in Costa Azzurra, dove Emmanuel Macron ha incontrato oggi il suo omologo russo, Vladimir Putin. Uno dei dossier più caldi trattati dai due leader è proprio quello siriano. Macron ha esortato il regime di Damasco e il suo alleato russo a rispettare il cessate il fuoco decretato nella provincia di Idlib. ”È imperativo - che il cessate il fuoco deciso a Sochi (Russia) sia davvero rispettato”, ha ribadito il capo dell’Eliseo davanti ai giornalisti prima dell’inizio dei colloqui. Secca la risposta dello “zar”: “Noi sosteniamo gli sforzi dell’esercito siriano per eliminare la minaccia terroristica a Idlib”, ribadisce Putin.

E la città siriana è la miccia che può far esplodere un nuovo conflitto nella martoriata Siria: quello tra il regime di Damasco e la Turchia.  È di tre civili uccisi e dodici feriti il bilancio di un attacco delle forze di Damasco contro un convoglio militare turco che si stava dirigendo verso un punto di osservazione vicino a Idlib. Lo riferisce oggi il ministero della Difesa turco. “Condanniamo fermamente questo attacco che contraddice gli accordi esistenti, la cooperazione e il dialogo con la Russia”, si legge nella nota del ministero della Difesa di Ankara. Il convoglio si stava dirigendo verso il punto di osservazione numero nove a Idlib, in Siria, e Mosca era stata informata in anticipo della presenza del convoglio, prosegue la nota. Il posto di osservazione, situato a 88 chilometri dal confine tra Turchia e Siria, è stato istituito nell’aprile del 2018. Secondo Naji Mustafa, portavoce del Fronte di Liberazione Nazionale, uno dei gruppi non jihadisti anti-Assad, il convoglio si stava dirigendo verso uno dei suoi punti di osservazione con “rinforzi” quando è avvenuto l’attacco. Un corrispondente dell’AFP che ha visto il convoglio ha riferito che esso includeva circa 50 veicoli blindati, di...

Continua a leggere su HuffPost