Forza Nuova, Fiore e Castellino restano in carcere per assalto Cgil

·1 minuto per la lettura

Restano in carcere i leader di Forza Nuova Giuliano Castellino e Roberto Fiore, l’attivista Pamela Testa e il militante Salvatore Lubrano, finiti in carcere dopo gli scontri avvenuti nella manifestazione no Green pass del 9 ottobre scorso a Roma che ha visto anche l’assalto alla sede della Cgil. Lo ha deciso il tribunale del Riesame di Roma che ha confermato la detenzione in carcere anche per l’ex Nar Luigi Aronica, mentre ha messo in libertà il leader di ‘Io apro’ Biagio Passaro.

La pm di Roma Gianfederica Dito contesta i reati, a vario titolo e a seconda delle posizioni, di istigazione a delinquere, devastazione e resistenza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli