Assalto Congresso, piedi su scrivania Pelosi e un biglietto: identificato 'Bigo'

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Si chiama Richard “Bigo” Barnett, ha 60 anni e vive in Arkansas uno dei sostenitori di Donald Trump che hanno fatto irruzione ieri notte nel Congresso che si è fatto fotografare con i piedi sulla scrivania di Nancy Pelosi. Sulla quale è stato poi lasciato un messaggio minaccioso, scritto su una cartellina: "Noi non ci ritireremo". Ad identificarlo sono stati, sulla base delle fotografie che ieri i rivoltosi hanno pubblicato sui social facendo poi il giro del mondo, i media locali, come il Democrat-Gazette che ha anche pubblicato precedenti foto e video di Barnett, che è un attivista locale pro armi.

Dopo essere entrato nell'ufficio di Pelosi, Barnett ha detto: "Le ho scritto un brutto biglietto, ho messo i piedi sulla sua scrivania e mi sono grattato le palle". Poi ha poi mostrato sui social un plico che ha preso dall'ufficio del presidente Pelosi. "Non l'ho rubato, ho lasciato un quarto di dollaro sulla sua scrivania", ha detto.

Anche il sindaco di Gravette, Kurt Maddox, ha confermato che l'uomo è residente nella zona. Ha poi detto di essersi consultato con il capo del dipartimento della polizia cittadina che avrebbe stabilito però che la casa di Barnett è fuori dai limiti della città. Sono stati anche sentiti dei giudici della zona, tra i quali il giudice della contea Barry Moehring che si è detto "sconvolto da quello che ho visto oggi a Washington, ed affranto dal fatto che sia coinvolto un residente della nostra contea".

Barnett è un elettore registrato nella contea di Benton, senza l'indicazione del partito. Dai registri elettorali risulta che ha votato nelle ultime quattro elezioni presidenziali.