Assalto No-Tav al cantiere della Val di Susa, 14 agenti feriti

Agf

AGI - Disordini in Val di Susa, dove in questi giorni si tiene il festival Alta Felicità. Secondo la ricostruzione della questura di Torino, oltre un migliaio di manifestanti sono giunti a San Didero dal campeggio di Venaus con vari mezzi e hanno cercato di forzare il cantiere dell'alta velocità, sia al varco posto sul lato della statale sia nella zona est, a ridosso dell'autostrada, lanciando petardi, fuochi d'artificio e sassi verso la polizia a protezione del sito.

Alcune decine di persone si sono posizionate oltre l'autostrada, sul lato opposto del cantiere, lanciando alcuni oggetti che hanno portato alla chiusura temporanea dell'autostrada, all'altezza di Avigliana e all'intervento della polizia che ha respinto i manifestanti, anche utilizzando l'idrante e un considerevole numero di lacrimogeni.

Sono 14 gli agenti rimasti feriti durante i disordini nei pressi del cantiere di San Didero, in Val di Susa. A causare le lesioni “il lancio di ordigni e oggetti contundenti”. Lo ha comunicato in serata la questura di Torino, con gli agenti che hanno impedito agli antagonisti di varcare le recinzioni nel cantiere.

Ai margini della carreggiata autostradale é anche divampato un incendio, causato da alcuni artifizi pirotecnici lanciati contro la polizia, spento dagli idranti utilizzati dalle forze dell'ordine anche per rallentare la protesta degli attivisti contrari alla linea ad alta velocità Torino-Lione.

Il nucleo artificieri ha poi bonificato il tratto autostradale, liberando il manto da eventuali ordigni inesplosi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli