Assegno unico per i figli, a quanto ammonta e a chi spetta

·1 minuto per la lettura
featured 1540947
featured 1540947

Milano, 18 nov. (askanews) – Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto legislativo attuativo dell’assegno unico per i figli. Il provvedimento ora dovrà passare al vaglio delle commissioni delle Camere per il parere e poi di nuovo in Cdm per il via libera definitivo. Ma come funziona?

L’assegno unico entrerà a regime dal 2022 e ingloberà tutti i benefici ora esistenti. Verrà erogato dal settimo mese di gravidanza fino al 21esimo anno di età dei figli.

Le cifre che riceveranno le famiglie variano a seconda dell’Isee.

A chi ha un Isee fino a 15mila euro spettano 175 euro al mese per ogni figlio under 18. 85 euro per i figli dai 18 ai 21.

Per gli Isee superiori si va man mano a scalare fino a un minimo di 50 euro per i figli minorenni agli Isee superiori ai 40mila euro. 25 per i figli fino ai 21 anni.

Sono previste maggiorazioni in caso di figli disabili e in base al numero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli