Assessore infrastrutture Sicilia Falcone: "Autostrada Catania-Palermo vetusta,va ammodernata anno dopo anno"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Intervista all’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Sicilia. Alla stazione di Catania per l’inaugurazione della nuova fermata ferroviaria ‘Catania-Aeroporto Fontanarossa’, realizzata in due anni da Rfi,e’ stata l’occasione per ricordare le ‘difficilissime’ condizioni stradali in cui versa l’A 19 che collega Catania-Palermo con continue deviazioni, rallentamenti ed uscite ‘improvvise’ con il rischio di gravi incidenti come avvenuto ieri.

“Abbiamo chiesto ad Anas ma anche a tutti coloro che gestiscono le autostrade compreso il Consorzio autostrade siciliane maggiore performance e maggiore attenzione”. Lo ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Sicilia, Marco Falcone, a Catania per l’inaugurazione della nuova fermata ferroviaria ‘Catania-Aeroporto Fontanarossa’, realizzata in due anni da Rfi, rispondendo ad una domanda dell’AdnKronos sulle ‘difficilissime’ condizioni in cui versa l’autostrada Catania-Palermo.

“Non a caso, se qualche volta alziamo la voce - ha aggiunto- non vuole essere un richiamo o un rimprovero,ma un semplice sprone per la Sicilia”. “Noi aspettiamo il contratto di programma con Anas. Posso dire - ha evidenziato Falcone- che da qui a tre mesi apriremo due viadotti come quello di Giardinello, inizieremo i lavori dello svincolo del viadotto Cannatello che,ricordo e’ chiuso dal 2001, e completeremo tante parzializzazioni ma nel frattempo apriranno altri svincoli come quello di Enna che e’ tanto pericoloso”. “Purtroppo l’autostrada Catania-Palermo e’ vetusta, oltre 50 anni, per cui va ammodernata anno dopo anno. Abbiamo chiesto la limitazione dei cantieri - ha concluso l’assessore regionale ai Trasporti- ma purtroppo i lavori che devono essere fatti devono ancora essere completati”.

(Di Francesco Bianco)