Assindustria Venetocentro: Nuova Valsugana fate presto

Bnz

Padova, 18 lug. (askanews) - "Non solo Alta Velocità Brescia-Padova, completamento della Pedemontana. Accanto alle grandi opere c'è la necessità di accelerare sulle altre e sull'adeguamento della dotazione infrastrutturale prioritaria ed essenziale alla mobilità del nostro territorio, tra i più dinamici in Italia ma dipendente da collegamenti veloci". E' l'appello al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di Massimo Finco, presidente Vicario di Assindustria Venetocentro Imprenditori Padova Treviso, dopo i recenti incontri istituzionali con Regione del Veneto e Provincia di Padova sul tema infrastrutture e la presentazione del nuovo Piano Regionale dei Trasporti.

"A partire dalla nuova Valsugana, progettata già nel 2009 e ancora sulla carta- prosegue Finco-connessa alla variante di Bassano e dai lavori di consolidamento del ponte doppio sul fiume Brenta a Curtarolo per i quali si prospettano 3 anni di disagi; dal collegamento della Pedemontana alla nuova Sr 308 del Santo (bretella di Loria) e dal completamento della SR 10 da Carceri a Legnago. Al Ministro Toninelli, in particolare, - ha proseguito-chiedo di accelerare la riclassificazione della Strada 47 Valsugana e della Regionale 10 con la cessione delle competenze rispettivamente da Provincia e Regione ad Anas, garantendo adeguate risorse finanziarie, anche per i lavori al ponte sul Brenta".