Assisi presenta il "Terzo Paradiso" di Michelangelo Pistoletto

Red/Cro/Bla

Roma, 17 dic. (askanews) - Verrà presentato il 19 dicembre ad Assisi il "Terzo Paradiso" di Michelangelo Pistoletto, l'opera che ha ispirato il "Bosco incantato" realizzato per gli eventi del Natale nella piazza principale della città, con circa 400 piante di 14 diverse specie autoctone del monte Subasio, illuminate da luci a basso impatto energetico. L'iniziativa si terrà alle 16, in Piazza del Comune, presente il noto artista di origine piemontese che inaugurerà simbolicamente la singolare installazione e illustrerà il significato profondo della sua creazione più celebre. All'incontro interverranno anche il sindaco di Assisi Stefania Proietti, il critico d'arte Enrico Sciamanna e lo storico dell'arte Giulio Proietti Bocchini.

Il Terzo Paradiso di Pistoletto rivisita il simbolo dell'infinito e rappresenta una sorta di terza fase dell'umanità, che si realizza nella connessione equilibrata tra artificio e natura. È questo il messaggio che vuole lanciare il Bosco incantato di Assisi, un'opera collettiva con essenze e piante tipiche umbre che verranno messe a dimora dopo le festività: un Natale green per una responsabilità diffusa verso i temi della sostenibilità ambientale. Nel suo manifesto, il maestro Pistoletto descrive, infatti, così il Terzo Paradiso: "È la fusione tra il primo ed il secondo paradiso.

(segue)