Associazione giuristi invia memoria a Giunta: processare Salvini

Pol/Luc

Roma, 16 gen. (askanews) - "Abbiamo inviato a tutti i componenti delle Giunta per le Immunità del Senato una memoria giuridica sul caso 'Gregoretti' firmata dai professori Eugenio Bruti Liberati, Fabrizio Cassella, Dino Rinoldi e Aldo Travi". Lo afferma la presidente di Italiastatodidiritto, associazione di giurisiti, Simona Viola.

"Salvini - spiega Viola in un comunicato - invoca la volontà collegiale del governo nella decisione, ma la legge non prevede che la collegialità della decisione rappresenti ragione di insindacabilità dei comportamenti ministeriali. L'invocazione della collegialità appare ancor più ingiustificata alla luce del 2° Decreto Sicurezza (che ai tempi della Diciotti non c'era) che aveva nel frattempo concentrato in via esclusiva sul Ministro dell'Interno tutti i poteri riguardanti l'ingresso di navi cariche di naufraghi, rendendo quindi del tutto neutrale e insignificante la volontà degli altri membri del Governo, divenuti incompetenti. Viene invocata poi la figura dell'atto politico, ma si dimentica che quando la legge disciplina nel dettaglio le attività che devono essere compiute per la tutela dell'interesse pubblico nessun atto politico è più configurabile; che il nostro sistema costituzionale non accoglie la logica dell'insindacabilità penale dell'operato 'politico' dell'organo di governo e che in ogni caso l'atto politico non può essere invocato per giustificare la lesione di diritti di libertà delle persone. Negare l'autorizzazione sarebbe a tutti gli effetti di una decisione incompatibile con i principi di uno Stato di diritto".