Assurdo incidente domestico in una villa a Karmei Yosef, nella regione della Giudea in Israele

La voragine apertasi sul fondo della piscina in Israele
La voragine apertasi sul fondo della piscina in Israele

Arriva da Israele la surreale e tragica notizia di una festa in piscina nel corso della quale si apre una voragine che risucchia gli invitati: il bilancio è di un morto e di un ferito. L’assurdo incidente domestico si è verificato in una villa a Karmei Yosef, nella regione della Giudea. Tutto è accaduto in pochi secondi nel pomeriggio del 21 luglio, quando all’improvviso il fondo della piscina ha ceduto ed ha risucchiato l’acqua e con essa due uomini.

Festa in piscina, si apre una voragine

I media spiegano che uno dei due è riuscito ad aggrapparsi a una sporgenza e rimanere a galla, purtroppo però l’altro è stato inghiottito da quella voragine ed è morto. I Vigili del Fuoco che sono intervenuti a razzo hanno dovuto usare imbragature precise per calarsi in quel buco che aveva risucchiato in un attimo tutta l’acqua della piscina e con essa la vittima, Klil Kimhi, un 32enne di Tel Aviv.

La vittima ritrovata a 15 metri di profondità

Il corpo dell’uomo è stato trovato ad una profondità di 15 metri. A risultare ferito invece un amico 34enne della vittima. L’uomo è stato soccorso e trasportato in ospedale ma non ha riportato ferite gravi. Un operatore dei vigili del fuoco ha detto: “Si tratta di un incidente molto insolito. Quando siamo arrivati sul posto abbiamo visto una fossa che si era aperta sul fondo della piscina vuota. Le persone che erano sul posto hanno detto che la voragine si è aperta all’improvviso e l’acqua della piscina è stata tutta risucchiata all’interno in pochi secondi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli