Assurdo malinteso: bimba dimenticata alla Lidl

·1 minuto per la lettura
Personal perspective of a shopper pushing shopping trolley along product aisle while shopping in a supermarket
Personal perspective of a shopper pushing shopping trolley along product aisle while shopping in a supermarket

Incredibile episodio accaduto in un negozio Lidl di Firenze. Per un'incomprensione fra due sorelle, una bimba di due anni e mezzo è stata dimenticata in un supermercato mentre dormiva in un passeggino.

I fatti si sono svolti nel tardo pomeriggio di martedì 1 giugno presso il punto vendita Lidl di via D'Annunzio, nel capoluogo toscano.

E' stato il personale del supermercato ad accorgersi della piccola incustodita e, dopo aver cercato invano di trovare i genitori, ad avvisare i carabinieri.

LEGGI ANCHE: Bimbo dimenticato in auto, ecco l'app che avverte i genitori

Il tutto, secondo quanto accertato, è nato da un malinteso fra la mamma e la zia della piccola, Le due donne, separandosi al momento di fare la spesa, non si sono capite su chi avesse preso in custodia la bambina. Ciascuna, hanno ricostruito i carabinieri, era convinta di aver affidato la sorveglianza della bambina all'altra.

I carabinieri, inviati sul posto, hanno chiesto l'intervento del personale sanitario per accertare le condizioni di salute della piccola, che nel frattempo si era messa a piangere.

GUARDA ANCHE: Abbandona il cane e scappa con l’auto

Fortunatamente la bimba è stata trovata in buone condizioni. Dopo gli opportuni riscontri, è stata riaffidata ai genitori, una coppia di egiziani. La posizione della madre tuttavia è al vaglio in ordine ad eventuali responsabilità penali.

GUARDA ANCHE: Il guaio milionario di David Beckham

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli