AstraZeneca, Carboni (Nas): "Dosi Anagni perlopiù a mercato europeo"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Sono destinate "per la maggior parte al mercato europeo" le oltre 29 milioni (29.294.700) di dosi di vaccino anti Covid di AstraZeneca custodite nello stabilimento della Catalent di Anagni, in provincia di Frosinone. L'ispezione da parte dei carabinieri del Nas è in corso e al momento "abbiamo riscontrato che è tutto regolare in merito allo stato di conservazione dei prodotti", dice all'Adnkronos il tenente colonnello Katja Carboni, ufficiale addetto al Nucleo carabinieri Aifa.

Nel corso dell'ispezione, disposta dal ministro della Salute Roberto Speranza, "è stata constatata la reale giacenza delle 29 milioni di dosi di vaccino. Abbiamo fatto la 'fotografia' di quello che avviene nello stabilimento. Le spedizioni - prosegue - vengono effettuate in questi giorni su input di AstraZeneca. Abbiamo notato che la maggior parte delle dosi è destinata al mercato europeo. AstraZeneca possiede due piattaforme logistiche, una in Belgio destinata al mercato europeo e una in Olanda destinata al mercato extraeuropeo".

La destinazione è ancora sconosciuta in quanto da Catalent non filtrano informazioni. Impossibile entrare nella struttura presidiata all’esterno dalla sicurezza e all'interno dalle forze dell'ordine.

Vietato l’ingresso ai giornalisti anche all’interno del parcheggio, allontanato chiunque provi ad avvicinarsi. “È stata una giornata molto movimentata - dice all’Adnkronos un residente della zona - ho visto diverse auto di polizia e carabinieri entrare e uscire da Catalent”.