AstraZeneca ha consegnato all'Ue meno di un quarto delle dosi pattuite

·1 minuto per la lettura

AGI - "Questo primo trimestre" di campagna vaccinale "non è stato facile", e mentre "Pfizer e Moderna stanno rispettando gli impegni, salvo pochi problemi di breve durata settimanale" il vero ritardo si è verificato "con AstraZeneca, un contratto col quale abbiamo forti problemi" dal momento che la casa farmaceutica "non ha rispettato neanche un quarto delle consegne" previste dall'accordo con l'Ue. Lo ha detto Sandra Gallina, direttrice generale della direzione Salute della Commissione europea, nel corso di un'audizione in commissione Bilancio del Parlamento europeo. "Useremo tutti gli strumenti a disposizione per avere le dosi", ha aggiunto la funzionaria.