AstraZeneca: la 18enne morta aveva una malattia autoimmune del sangue

·1 minuto per la lettura
Camilla Canepa (Profilo Facebook)
Camilla Canepa (Profilo Facebook)

Camilla Canepa, la 18enne morta dopo la vaccinazione con AstraZeneca, soffriva di una malattia autoimmune del sangue. Gli investigatori stanno cercando di capire se la patologia fosse stata indicata nella scheda consegnata prima della somministrazione del vaccino, il 25 maggio. La ragazza di Sestri Levante, che aveva partecipato ad uno degli Open Day di AstraZeneca rivolti agli over 18 della regione Liguria, aveva la piastrinopenia autoimmune familiare e assumeva una doppia terapia ormonale.

I carabinieri del Nas di Genova stanno acquisendo cartelle cliniche e tutta la documentazione medica relativa a Camilla Canepa. I militari, delegati dai pm Francesca Rombolà e Stefano Puppo insieme all'aggiunto Francesco Pinto, stanno andando negli ospedali di Lavagna, dove la giovane è stata ricoverata il 3 giugno, e al Policlinico San Martino dove è morta a seguito di una trombosi. Tra i documenti che stanno acquisendo i militari anche le relazioni dei dirigenti medici del San Martino, Pelosi e Brunetti.

GUARDA ANCHE: Trombosi da vaccino AstraZeneca, in Canada trovata una cura efficace

Pare che nell'anamnesi patologica remota stilata nel primo ospedale di arrivo della ragazza, a Lavagna, fossero riportate la presenza di una cisti ovarica e di una piastrinopenia autoimmune familiare. Dall'anamnesi farmacologica invece risultava che la paziente assumeva una terapia ormonale con due farmaci, uno a base di estrogeni e l'altro a base di progestinici.

In attesa che due esperti di Pavia, Luca Tajana e Franco Piovella, si occupino dell’autopsia prevista per martedì prossimo, la famiglia ha già dato l’autorizzazione all'espianto degli organi. Il Comune di Sestri Levante ha decretato che il giorno dei funerali, la cui data non è ancora stata stabilita visto l’autopsia, sarà lutto cittadino.

GUARDA ANCHE: Speranza: "Tutti i vaccini efficaci e sicuri"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli