AstraZeneca, svenimento dopo l'annuncio per la direttrice dell'agenzia del farmaco danese

·2 minuto per la lettura
astrazeneca danimarca
astrazeneca danimarca

Attimi di panico durante la diretta in cui veniva annunciato lo stop definitivo al vaccino AstraZeneca in Danimarca. La direttrice dell’agenzia danese del farmaco Tanja Erichsen è infatti svenuta poco dopo aver dato la notizia del blocco delle dosi, accasciandosi improvvisamente sul pavimento e venendo immediatamente soccorsa dal capo dell’Istituto superiore di sanità danese Soren Brostrom. Stando a quanto riportato dalla stessa agenzia, la direttrice Erichsen starebbe meglio ma è stata portata ugualmente in ospedale per effettuare degli accertamenti.

VIDEO - Perché gli Stati Uniti hanno sospeso il vaccino Johnson & Johnson?

Stop AstraZeneca in Danimarca, sviene la direttrice dell’agenzia del farmaco

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Nel video che sta circolando in queste ore su internet si può vedere Brostrom parlare in merito alla sospensione definitiva del vaccino mentre Erichsen sviene alle sue spalle. Nei secondi successivi si vede poi la donna venire soccorsa dai presenti che hanno tentato di rianimarla prima dell’arrivo degli operatori sanitari.

La conferenza stampa era stata indetta per annunciare lo stop alla somminstrazione del vaccino AstraZeneca e la sospensione temporanea del vaccino Johnson & Johnson a seguito di alcuni rari casi di coaguli nel sangue che erano stati riscontrati a seguito delle vaccinazioni. È di martedì 13 aprile infatti la notizia della sospensione delle vaccinazioni con Johnson & Johnson negli Stati Uniti, che che sei casi di trombosi – di cui uno purtroppo fatale -sono stati registrati su circa 7 milioni di inoculazioni effettuate.

La Danimarca è al momento il primo paese europeo a sospendere il vaccino Johnson & Johnson in attesa di ulteriori analisi che confermino gli eventuali rischi per la salute dei pazienti. In Italia, dove sono arrivate proprio ieri quasi 200mila dosi del vaccino, il ministro della Salute Roberto Speranza ha ribadito la fiducia nel farmaco fino alle prossime dichiarazioni delle agenzie sanitarie: “Appena l’Ema e Stati Uniti ci daranno notizie definitive, prenderemo la strada migliore ma penso che anche questo vaccino dovrà essere utilizzato perché è importante”.

VIDEO - Reddito di emergenza, a chi spetta e come chiederlo