AstraZeneca: verso seconda dose Pfizer per chi ha meno di 60 anni

·1 minuto per la lettura
Vaccino AstraZeneca richiamo Pfizer
Vaccino AstraZeneca richiamo Pfizer

Gli esperti stanno valutando di ridurre la platea dei soggetti a cui somministrare il vaccino AstraZeneca agli over 60 o agli over 50: tra le ipotesi c’è anche quella d effettuare la seconda dose di Pfizer a chi ha ricevuto la prima del siero di Oxford.

Vaccino AstraZeneca: ipotesi richiamo con Pfizer

La decisione arriverebbe dopo la morte di Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta in seguito alla vaccinazione con AstraZeneca. Se così fosse sarebbero circa un milione le persone che dovranno cambiare vaccino per la seconda dose, cosa che potrebbe tradursi in un rallentamento della campagna vaccinale.

Nella gironata di venerdì 11 giugno il Comitato Tecnico Scientifico si riunirà per fornire il suo parere sulle vaccinazioni con AstraZeneca e le classi di età e in seguito il Ministero si adeguerà. E’ però ancora in discussione la formula con cui adempirà al consiglio degli esperti, se con una “forte raccomandazione” o con un vero e proprio divieto. In questo secondo caso gli under 60 che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca sarebbero obbligati a sottoporsi alla seconda con Pfizer-BioNTech e Moderna.

Tutto ciò nonostante sia l’Aifa che gli esperti, come Massimo Galli dell’Ospedale Sacco di Milano, abbiano spiegato che la seconda dose non comporta rischi dato che i (rari) effetti avversi gravi come la trombosi compaiono di solito dopo la prima.