Astrazeneca, volumi consegne iniziali vaccino a Ue saranno più bassi del previsto

·1 minuto per la lettura
Delle fialette che riportano la scritta "COVID-19 / vaccino coronavirus / solo per iniezione" e una siringa disposte davanti al logo di AstraZeneca

FRANCOFORTE (Reuters) - AstraZeneca ha detto che le consegne iniziali all'Unione europea del vaccino anticovid sviluppato in collaborazione con l'Università di Oxford saranno inferiori ai volumi inizialmente previsti a causa di un problema nella catena di produzione.

"I volumi iniziali saranno inferiori a quanto originariamente previsto a causa di una minore produttività presso uno stabilimento di produzione nella supply chain europea", ha scritto un portavoce dell'azienda in una nota, senza fornire ulteriori dettagli.

"Consegneremo decine di milioni di dosi a febbraio e marzo all'Unione europea, mentre continuiamo a incrementare i volumi di produzione" ha aggiunto, senza però fornire gli obiettivi di volumi iniziali.

Una decisione in merito all'approvazione regolamentare del composto da parte della Ue è prevista per la fine di gennaio.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)