Astronomi studiano "sigaro" spaziale: asteroide o alieni?

Mos

Roma, 12 dic. (askanews) - Gli astronomi di tutto il mondo punteranno i loro telescopi verso un "grande sigaro" spaziale per capire se si tratti semplicemente di un asteroide dalla forma insolita o abbia un'origine intellligente, ovvero se possa essere un mezzo alieno. Lo scrive oggi il Guardian.

Il telescopio Green Bank in West Virginia cercherà di rilevare se l'oggetto, soprannominato "Oumuamua" emetta segnali radio. "La cosa più probabile è che sia di origine naturale, ma dal momento che è così particolare, ci piacerebbe verificare se vi sia un qualche segno di origine artificiale come emissioni radio"", ha commentato Avi Loeb, professore di astronomia ad Harvard. "Se rilevassimo un segnale che appaia di origine artificiale, lo sapremmo subito".

L'oggetto interstellare è stato rilevato per la prima volta dall'Università delle Hawaii, che le ha dato il Oumuamua, che vuol dire "il messaggero". Sembra essere lungo 400 m e largo una 40na di metri. "E' curioso - spiega Loeb -, è il primo oggetto di quella forma che vediamo arrivare da fuori il Sistema solare".