Astuti: Lombardia ultima in Italia per rapporto tamponi-contagi

Red/Alp

Milano, 5 giu. (askanews) - "I casi Covid accertati in Lombardia sono quasi il 40% del totale dei casi in Italia, ma la Lombardia rimane ultima per numero di persone sottoposte a tampone sul numero di casi positivi, con un rapporto di 5 a 1. Veneto e Lazio si attestano rispettivamente su un rapporto di 17 a 1 e 27 a 1. Una differenza che dimostra in modo chiaro un diverso approccio di fronte alla prima componente della strategia di contrasto al Covid-19, che l'implementazione dei test". E' quanto ha dichiarato il consigliere regionale lombardo del PD, Samuele Astuti, che ha elaborato i dati "relativi al periodo intercorso tra l'8 marzo e il 31 maggio".

"Attendiamo l'incremento dei tamponi annunciato dal commissario Arcuri e speriamo possa correggere la strategia della Regione Lombardia, che rimane attestata su numeri insufficienti e molto variabili di giorno in giorno" ha continuato il consigliere dem, spiegando che "rispetto alle tre 'T' ('Test, Trace & Treat') la Giunta regionale della Lombardia ha investito molto sulla terza, quella basata sull'allestimento dei posti letto e delle terapie intensive, mentre evidente che non riesca ad attivare politiche di gestione efficace dei tamponi e dei test in generale, cosa che rende, di conseguenza, impossibile la gestione del tracciamento (la seconda T).

"In sintesi, delle tre 'T' - ha concluso Astuti - la Regione Lombardia sembra aver scelto solo la terza, trascurando le altre due, senza rendersi conto che nelle fasi successive al lockdown, il tracciamento del contagio essenziale per evitare una nuova chiusura".