Atac: Roma-Lido, erogato 92% corse previste da maggio a luglio

Red/Gca

Roma, 24 lug. (askanews) - La linea Roma-Lido, nel periodo fra il 18 maggio e il 22 luglio ha erogato complessivamente il 92,2% delle corse previste dal programma di esercizio. Questo risultato stato ottenuto limitando al massimo la perdita di corse, in gran parte dovuta alla vetust dei mezzi che, contrariamente a quanto riportato da notizie di stampa, sono tutti dotati di impianto di aria condizionata funzionante.

Il caso riportato nell'articolo di un treno che ha viaggiato senza aria condizionata si verificato una volta sola e il personale di bordo ha preferito arrivare a destinazione, per minimizzare il disagio, piuttosto che evacuare il treno. Altrettanto errato che salti una corsa su tre, come viene riportato. Se fosse vero, infatti, le corse erogate sarebbero il 66% del totale e non il 92%. Vero , al contrario, che i treni in dotazione - 8 CAF e 7MA200 - scontano un problema di vetust, tanto che il 90,6% delle corse perse stato provocato da problemi ai rotabili, mentre quelle non effettuate per mancanza di personale sono state appena il 3,3% del totale delle corse perse. Infine, si sottolinea che l'aumento dei flussi di passeggeri, che si registrato da maggio a luglio, rimane comunque coerente con le norme che impongono di non riempire i treni pi del 50% della loro capienza.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.