Atalanta-Borussia Dortmund 1-1: La Dea beffata nel finale

Poteva essere notte da sogno, una notte da grande protagonista del calcio europeo. L’ Atalanta non riesce ad andare oltre all’1-1 contro il Borussia Dortmund in uno stadio gremito e rovente ed è costretta a salutare l’Europa League.

Quella che si è vista in campo è stata una squadra che non solo ha mostrato le solite eccellenti cose alle quali ha ormai abituato in campionato, ma che forse galvanizzata dalla prova sfornata al Signal Iduna Park, ha sfidato i ‘Gialloneri della Ruhr’ senza il minimo timore reverenziale, facendo capire fin dai primi minuti di avere tutte le intenzioni di portare a casa un risultato a suo modo storico.

E’ stata una sfida equilibrata quella con il Borussia, la squadra di Gasperini ha avuto il merito di sbloccarla all’11 e di metterla quindi sui giusti binari. Con una squadra tedesca spesso sbilanciata in avanti alla ricerca del pareggio, l’Atalanta ha potuto sfruttare le ripartenze con la velocità di Gomez e l’abilità negli inserimenti di Cristante. Folate offensive spesso potenzialmente letali quelle di una Dea che ha il rimpianto di non aver concretizzato abbastanza.

La sofferenza nel finale era da mettere in conto, anche tenendo conto della maggiore esperienza del Borussia a giocare certe partita, gli orobici hanno retto fino a 7’ dal termine, ma si sono dovuti arrendere quando la qualificazione sembrava ormai alla portata. Come nella gara d’andata, la beffa è maturata nel finale e lascia quel gusto amaro della qualificazione solo sfiorata e che, per quello che si è visto nei 180’, sarebbe anche potuta essere meritata.

Michy Batshuayi Atalanta Borussia Dortmund Europa League

I GOAL

11' TOLOI 1-0 – Sugli sviluppi di un corner battuto dalla sinistra da Gomez, Caldara non riesce a trovare il pallone di testa ma lo devia con la schiena mandandolo dalle parti di Toloi che in spaccata anticipa Sokratis e insacca.

83' SCHMELZER 1-1 - Errore di Berisha che, colpendo involontariamente il pallone con il ginocchio, lo spedisce sui piedi di Schmelzer che, dalla corta distanza, insacca.

I MIGLIORI

ATALANTA: CRISTANTE

Si divora una clamorosa palla goal nel primo tempo, ma garantisce tantissimo in fatto di qualità e quantità. Domina letteralmente a centrocampo ed è sempre pronto ad inserirsi.

BORUSSIA DORTMUND: SCHMELZER

Entra ad inizio ripresa ed il Borussia cambia volto sulla sinistra. Spinge moltissimo e segna il goal che porta la sua squadra agli ottavi di finale.

I PEGGIORI

ATALANTA: BERISHA

Un intervento miracoloso, ma anche un errore fatale che purtroppo condanna l’Atalanta.

BORUSSIA DORTMUND: TOLJAN

E’ stato il peggiore nella partita d’andata, si è ripetuto in quella di ritorno. Non è un vero terzino sinistro e si vede. Spinge poco e soffre Hateboer, viene sostituito all’intervallo.