Atlantia, Di Maio chiede discussione su revoca concessione a prossimo Cdm

·1 minuto per la lettura
Il logo del gruppo Atlantia presso la sede centrale a Roma
Il logo del gruppo Atlantia presso la sede centrale a Roma

ROMA (Reuters) - Il ministro degli Esteri e leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio ha chiesto che al prossimo consiglio dei ministri si discuta della revoca della concessione di Autostrade per l'Italia (Aspi), gruppo Atlantia.

"O i Benetton se ne vanno oppure va revocata subito la concessione. Se ne discuta già al prossimo Cdm. Il governo ha una responsabilità davanti ai cittadini", ha twittato il ministro.

La trattativa per la cessione dell'88% di Aspi in mano ad Atlantia, controllata dalla famiglia Benetton, non progredisce per il mancato accordo sul nuovo piano economico-finanziario tra la concessionaria e il ministero dei Trasporti, necessario a definire il valore della società.

"Il Mov5Stelle ha preso degli impegni con le famiglie delle vittime del Ponte Morandi e li vuole rispettare", dice nel tweet Di Maio.

Il governo ritiene il gruppo autostradale responsabile di gravi inadempienze nella gestione del ponte Morandi, crollato nell'agosto del 2018 causando 43 morti. La società ha sempre respinto queste accuse.

(Stefano Bernabei, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)