Atleta muore in Alto Adige, colpita da un fulmine

atleta muore alto adige

Il maltempo che sta colpendo l’Italia continua a mietere vittime. Una donna è morta a Fiumicino a causa di una tromba d’aria, mentre in Alto Adige, un’atleta norvegese ha perso la vita durante una gara di corsa, la Suedtirol Ultra Skyrace, dopo essere stata colpita da un fulmine. La gara è partita da Bolzano, dove gli atleti avrebbero poi fatto ritorno tagliano il traguardo. All’altezza del lago di san Pancrazio, però, è accaduta la tragedia. Stando alle prime informazioni, al momento dell’incidente, la gara era già stata interrotta per avverse condizioni meteo.

Atleta muore in Alto Adige

Stando alle prime informazioni comunicate dalla Centrale provinciale emergenza, l’identità della vittima non è stata resa nota al momento, ma si tratterebbe di un’atleta norvegese di 45 anni. L’incidente è avvenuto attorno alle 19.15 di sabato 27 luglio, nel corso di un temporale avvenuto a circa 2.100 metri di quota. Sul posto sono intervenuti il soccorso alpino e l’elisoccorso Pelikan 1. Qualsiasi tentativo si è però rivelato inutile: la donna è deceduta poco dopo all’ospedale di Bolzano. Sotto choc gli altri partecipanti e gli organizzatori della competizione.

Gara interrotta

Da quanto si apprenda, la Suedtirol Ultra Skyrace era stata interrotta già da mezzora, a causa delle condizioni meteo poco idonee, ma il gruppo di atleti dove si trovava anche la vittima era in una zona isolata, motivo per il quale non era stata informata dell’alt. La situazione è apparsa subito grave e vista l’assenza di segnale, alcuni membri del gruppo hanno corso per circa mezzora prima di trovare segnale e poter lanciare l’allarme. “Collaboriamo sempre strettamente con il soccorso alpino per garantire il massimo di sicurezza possibile” hanno commentato gli organizzatori della gara ancora scossi. Colpita dal fulmine anche una seconda persona, un uomo, che non ha però riportato conseguenze.