Atletica: Bolt, 'ritorno in pista? Ormai è tardi, ma ci avevo pensato per Tokyo'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Berlino, 9 set. (Adnkronos) – L'otto volte campione olimpico di velocità Usain Bolt non sta contemplando un ritorno all'atletica nonostante la tentazione di un ritorno. Bolt ha concluso la sua carriera in pista nel 2017, interrompendola all'età di 31 anni dopo un'ondata di infortuni ai muscoli posteriori della coscia, uno dei quali ha ridotto i suoi sforzi in quella che doveva essere l'ultima gara del giamaicano ai campionati del mondo 2017 a Londra. Sebbene non fosse la gloriosa conclusione che avrebbe potuto sperare, Bolt ha comunque lasciato lo sprint come detentore del record mondiale nei 100 metri, 200 metri e staffetta 4×100 e le sue imprese in pista lo hanno visto collezionare ben otto ori olimpici e 11 titoli mondiali.

Nell'agosto 2018, Bolt ha iniziato ad allenarsi con la squadra di calcio australiana dei Central Coast Mariners e ha segnato due gol in un'amichevole prima che gli venisse offerto un contratto, che doveva essere parzialmente finanziato dalla A-League. Alla fine ha lasciato i Mariners a novembre e due mesi dopo ha dichiarato di aver chiuso con tutti gli sport, anche se il pensiero di un'inversione a U gli ha attraversato la mente più tardi nel 2019 prima delle Olimpiadi di Tokyo. Tuttavia, il suo allenatore ha esortato Bolt a resistere a tale tentazione, negando apparentemente al mondo un'altra opportunità di vedere il leggendario velocista in azione in un'altra Olimpiade. Alla domanda se stesse contemplando un ritorno all'età di 35 anni, Bolt ha dichiarato alla Bbc Sport: "È troppo tardi. Se dovessi tornare sarebbe stato per queste Olimpiadi".

"Quando ho detto al mio allenatore che mi sarei ritirato, mi ha fatto sedere e ha detto: 'quando ti ritiri, è tutto. Non farò nessun tour di ritorno, niente. Quindi, assicurati di essere pronto per il ritiro'. Ricordo che sono andato da lui nel 2019 e gli ho detto: 'Cosa ne pensi di tornare per le Olimpiadi?' E lui mi ha guardato e ha detto: "Non iniziare nemmeno. Quindi, se non è d'accordo il mio allenatore, non lo farò, perché credo in lui e se dice di no, è no, ma ho quel prurito comunque".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli