Atletica: legale Schwazer, 'ricorso a Corte federale svizzera la prossima settimana'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 amr. (Adnkronos) – "A metà della prossima settimana presenteremo il ricorso alla Corte federale svizzera" per impugnare la sentenza del Tas contro la squalifica comminata fino al 2024 ad Alex Schwazer, per consentirgli la partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo. Lo dice all'Adnkronos il legale del marciatore azzurro, Gerhard Bradstaetter.

L'avvocato di Schwazer torna anche sulla presa di posizione dell'Aiu, Athletics integrity unit, l'unità etica di orld Athletics, che afferma di non voler entrare nel merito del caso perché costituitasi dopo la vicenda della squalifica all'olimpionico azzurro. "Ognuno si assume la responsabilità di ciò che fa, ma penso che questa presa di posizione sia anche piena di contraddizioni, anche temporali. Tuttavia, è una loro decisione interna e noi non abbiamo titolo o diritto per parlare, siamo terzi. Possiamo fare al massimo un'istanza, ma non abbiamo l'autorità per contestare. Magari potrebbe farlo la prossima assemblea World Athletics o Fidal, loro potrebbero chiedere lumi".

La sensazione comunque, prosegue Bradstaetter, è che "loro non vogliano aprire il varco a critiche, e tenere un'immagine che tanti hanno capito sbagliata: in sostanza tengono il punto. Però non finisce qui. Un conto è la giustizia sportiva, un altro quella ordinaria. E noi andiamo avanti comunque".