Ats di Avellino chiude 19 hub dell'Irpinia: esaurite le scorte

·1 minuto per la lettura
Centri vaccinali chiusi Irpinia
Centri vaccinali chiusi Irpinia

Da domenica 11 aprile 19 centri vaccinali in Irpinia rimarranno chiusi fino a data da destinarsi a causa della mancanza di dosi da somministrare. A comunicarlo è stata l’azienda sanitaria di Avellino che provvederà a riaprirli quando saranno arrivate fiale sufficienti per far ripartire le vaccinazioni.

Centri vaccinali chiusi in Irpinia

Si tratta degli hub situati nei comuni di Ariano Irpino, Bisaccia, Lioni, Montella, Sant’Angelo dei Lombardi, Altabilla Irpina, Cervinara, Montemarano, Solofra, Avellino, Monteforte, Mirabella Eclano, Grottaminarda, Mercogliano, Moschiano, Atripalda, Montefalcione, Montoro e Mugnano del Cardinale.

Nella nota inviata ai sindaci e firmata dal dg Maria Morgante, dal Rup della Campagna vaccinale Maria Rosaria Troisi, dal direttore amministrativo Daniela Capone e dal direttore sanitario Elvira Bianco, si legge che “i centri vaccinali attivi presso i vostri Comuni sospenderanno temporaneamente le attività a partire dal giorno 11 aprile e fino a nuova data“.

Mentre in Irpinia le scorte sono finite, il governatore campano Vincenzo De Luca ha annunciato che entro giugno/luglio vorrebbe completare l’immunizzazione della città di Napoli in modo da renderla la prima delle grandi città d’Europa immunizzata. Condizione necessaria è che “ci siano dati i vaccini. Secondo lui infatti la Campania avrebbe ricevuto 210mila dosi di vaccino in meno in percentuale alla popolazione. Per quanto riguarda le isole, a Capri le vaccinazioni sono già partite, sabato 11 aprile inizieranno anche a Procida mentre Ischia dovtà attendere il 15.