Attacchi a siti petroliferi sauditi: Pompeo chiama premier Iraq -2-

Fco

Il Cairo, 16 set. (askanews) - L'amministrazione americana ha ipotizzato che i droni potessero provenire da territorio iraniano o iracheno: Baghdad ha respinto l'ipotesi che il suo territorio abbia fatto da base di lancio per gli attacchi. "Il primo ministro ha ricevuto una telefonata dal segretario di stato americano Mike Pompeo", ha recitato un laconico comunicato dell'ufficio stampa del premier.

La nota non ha dato ulteriori dettagli degli argomenti discussi nel corso della chiamata.