Attacco Austria, "sparati almeno 100 colpi"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Dalla nostra finestra, abbiamo visto, di fronte alla sinagoga, almeno un attentatore sparare "cento colpi, forse di più" contro gli avventori dei bar e dei locali della zona, ha reso noto il rabbino Schlomo Hofmeister in una testimonianza resa alla radio londinese Lbc riferendosi all'attacco di Vienna.

"Quando abbiamo sentito gli spari, abbiamo guardato fuori dalla finestra", ha ricostruito, spiegando che "tutti i locali hanno tavolini all'aperto e ieri sera era l'ultima prima del lockdown, c'erano molte persone che volevano sfruttare l'ultima sera per uscire". Per questo, il rabbino dubita che l'attacco fosse diretto alla sinagoga dove invece a quell'ora non c'era nessuno. Il ministero degli Interni ha spiegato che è stato aperto il fuoco ieri sera in almeno sei diversi punti della città, tutti vicino alla sinagoga centrale.