Attacco hacker a ospedali Milano, Pd: accentrare la cybersecurity

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 mag. (askanews) - "Il blocco dei sistemi informatici all'Asst Fatebenefratelli è un fatto molto grave, sia per le disfunzioni che ha generato che per le implicazioni che potrebbe avere. Occorre fare subito chiarezza e capire l'origine e la natura dell'attacco hacker, se si tratti di un tentativo di estorsione, come accaduto in Lazio, o un mero sabotaggio. Rimane il fatto che in Lombardia ogni ospedale ha un suo software di gestione aziendale, del quale dovrebbe implementare autonomamente la sicurezza, e questo non ha senso, né dal punto di vista economico né da quello dell'efficacia. Lo ha rilevato anche la Corte dei Conti, indicando nella frammentazione degli acquisti da parte degli ospedali un punto di debolezza e di spreco di denaro pubblico. Anche noi lo avevamo denunciato, chiedendo in sede di riforma della sanità lombarda che gli acquisti di servizi fossero centralizzati. La cybersecurity, oggi in particolare, deve essere centralizzata e rinforzata". Lo hanno dichiarato in una nota i consiglieri regionali del Pd Samuele Astuti e Pietro Bussolati, capidelegazione dem nelle commissioni sanità e bilancio del Consiglio regionale della Lombardia, dopo l'attacco hacker che ha bloccato da ieri mattina i sistemi informatici dell'Asst Fatebenefratelli di Milano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli