Attacco Halle, perquisizioni a Benndorf

webinfo@adnkronos.com

La polizia tedesca ha perquisito un'abitazione a Benndorf, nei pressi della città tedesco orientale di Eisleben, circa 40 chilometri da Halle, all'indomani dell'attacco alla sinagoga, all'uccisione di due persone e al ferimento di almeno altre due per mano del 27enne cittadino tedesco Stephan Balliet. Lo riporta l'emittente Mdr. A Benndorf risiederebbe la madre dell'attentatore, stando a quanto reso noto da un vicino di casa del padre di Balliet che risiede a Helbra. Maggiori dettagli sull'attentato verranno forniti oggi nel corso di una conferenza stampa che il ministro dell'Interno tedesco Horst Seehofer terrà nel pomeriggio assieme al presidente del Consiglio centrale ebraico e al ministro dell'Interno della Sassonia-Anhalt. Per la tarda mattinata di oggi è intanto prevista una visita del presidente federale tedesco Frank-Walter Steinmeier alla sinagoga bersaglio dell'attacco di ieri. In programma anche un incontro con il premier del Land, il cristianodemocratico Reiner Haseloff.  

Dopo l'attacco alla sinagoga di Halle, il presidente federale tedesco ha avuto una conversazione telefonica con Josef Schuster, presidente del Consiglio centrale ebraico in Germania.