Attacco a siti petroliferi sauditi, Onu: armi "d'origine iraniana" -2-

Fth

Roma, 12 giu. (askanews) - "La segreteria ritiene che i missili da crociera e/o alcuni dei loro componenti utilizzati nei quattro attacchi siano di origine iraniana", si afferma nel rapporto di Antonio Guterres. Per quanto riguarda i veicoli aerei utilizzati negli attacchi contro le installazioni petrolifere saudite a maggio e settembre 2019, "la segreteria ritiene che i droni o alcuni dei loro componenti utilizzati nei due attacchi siano di origine iraniana", ha aggiunto il capo delle Nazioni Unite.

A settembre, la serie di attacchi a siti petroliferi della compagnia saudita Aramco aveva causato ingenti danni, dimezzando momentaneamente la produzione saudita di greggio. Alla fine di settembre, Francia, Germania e Regno Unito si sono uniti agli Stati Uniti nell'accusare Teheran di essere "responsabile" degli attacchi. L'Iran ha sempre negato formalmente qualsiasi coinvolgimento.