Attentato a Lione: un morto e otto feriti

Uno dei due attentatori di Lione


Un diciannovenne ucciso a coltellate e otto feriti: è questo il bilancio del brutale attacco davanti alla stazione della metropolitana di Laurent Bonnevay, a Villeurbane. La cittadina, dove vivono circa 150mila persone, è a pochi chilometri da Lione.


Le dinamiche dell’attentato

Secondo quanto riportano i media francesi, due uomini hanno attaccato i passanti armati di un coltello e di uno spiedo da cucina. Uno dei due assalitori è stato arrestato, mentre il secondo è riuscito a fuggire.

La polizia è a caccia del fuggitivo, mentre tre dei feriti, a quanto dice la stampa, sono in condizioni particolarmente gravi, "tra la vita e la morte". Non si conosce il movente dell'attacco, ma le autorità francesi tengono aperte tutte le piste, inclusa quella terroristica.

L’assalitore arrestato ha 33 anni ed è di origini afghane. E’ un richiedente asilo in Francia.

A Lione c’era stato un attentato già lo scorso maggio, quando un uomo (che si era poi dichiarato "fedele allo Stato Islamico") aveva lanciato un pacco bomba davanti a una panetteria, ferendo 14 persone.