Attentato bus, 60 giorni per la perizia pschichiatrica su Sy

Fcz

Milano, 10 feb. (askanews) - Dureranno 60 giorni gli accertamenti psichiatrici disposti dalla Corte d'Assise di Milano per valutare la "piena capacità di intendere e di volere" di Ousseynou Sy, l'autista di orgini senegalesi che il 20 marzo scorso sequestrò e dirottò un pullman con a bordo una cinquantina di allievi della scuola media "Vailati" di Crema e poi lo incendio. Nell'udienza di questa mattina i giudici togati e popolari hanno assegnato il compito di mettere a punto la perizia a due specialisti di psichiatria e criminologia, Franco Martelli e Renato Ariatti.

L'inizio degli accertamenti è stato fissato per il 25 febbraio prossimo, giorno in cui i periti nominati dalla Corte d'Assise si riunuiranno insieme ai consulenti di difesa e parti civili per discutere di come procedere all'accertamento psichiatrico che dovrà essere depositato entro i 60 giorni successivi. Periodo nel quale i due periti della Corte potranno recarsi a recarsi a San Vittore, dove è detenuto il 46enne di origini senegalesi, per effettuare tutti gli accertamenti clinici del caso. Sempre oggi è stato nominato il consulente del pm Luca Poniz, mentre le parti civili del processo (i familiari degli alunni coinvolti) indicheranno i propri consulenti nei prossimi giorni. Per mettere a punto la loro relazione sul presunto vizio di mente dell'imputato, i due periti nominati dalla Corte hanno chiesto e ottenuto l'acquisizione la cartella medica redatta dal personale medico del carcere milanese.