Attentato contro sede del Pd nel nuorese, danni ingenti

attentato sede pd dorgali

Attacco nella notte a Dorgali, in provincia di Nuoro, contro la sede locale del Partito Democratico. Stando alle prime informazioni, gli uffici sarebbero stati fatti saltare utilizzando una bombola di gas, ma al momento le notizie sono ancora frammentarie e le forze dell’ordine sono sul posto per i rilievi. Da una prima stima i danni all’edificio sembrerebbero ingenti. Le forze dell’ordine hanno avviato le indagini e non escludono che la bombola possa essere stata azionata a distanza con un innesco.

Attentato contro sede del Pd

L’attacco è avvenuto nella notte tra lunedì e martedì, e stando alle prime informazioni in possesso delle forze dell’ordine, sarebbe successo attorno alle 2 di notte. L’onda d’urto dell’esplosione è stata violentissima e ha completamente rotto la porta d’ingresso della sede, danneggiando anche un’auto parcheggiata nelle immediate vicinanze. Sul luogo sono prontamente intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e gli uomini della polizia. Subito sono stati effettuati i primi rilievi e avviate le indagini per fare chiarezza sull’accaduto. Fortunatamente nell’attacco non si sono registrati feriti.

Incendiata l’auto del sindaco

Nella stessa notte, poco dopo l’attentato alla sede Pd di Dorgali, attorno alle 3, è stata data alle fiamme l’auto del primo cittadino di Cardedu, località dell’Ogliastra. La vettura è stata completamente distrutta. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Lanusei e i carabinieri della compagnia di Jerzu.