Attentato in Germania, tre persone uccise da un uomo armato di coltello

·2 minuto per la lettura
germania coltello
germania coltello

Paura a Wurzburg, in Germania, dove nel pomeriggio del 25 giugno un uomo armato di coltello ha seminato il panico tra la folla uccidendo tre persone e ferendone almeno sei prima di essere arrestato dalla polizia. Stando a quanto riportato dai media locali gli agenti delle forze dell’ordine sarebbero riusciti a fermare l’uomo soltanto dopo avergli sparato a una gamba. L’attacco con coltello è avvenuto in Barbarossaplatz.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Attacco con coltello a Wurzburg, in Germania: almeno tre morti e sei feriti

Nel frattempo su Twitter il dipartimento di polizia del lander della Bassa Franconia ha scritto: “Abbiamo arrestato un sospetto. […] Non ci sono indicazioni di un secondo sospettato. Non c’è pericolo per la popolazione”. Inizialmente infatti si era diffusa la voce che gli attentatori fossero due, ma in seguito una più attenta analisi dei primi filmati pubblicati sui social ha potuto appurare come il secondo uomo che si vede agitarsi nei video fosse solamente un passante che cercava di spaventare l’attentatore.

Un secondo video diffuso sui social network mostrava l’uomo inseguito dalla folla mentre quest’ultima brandiva vari oggetti per cercare di allontanarlo. Il filmato mostra un gruppo di almeno dieci persone che inseguono il sospettato e gli lanciano addosso delle sedie. L’attentatore è stato successivamente travolto dalla polizia dopo essere stato colpito da un proiettile ed è stato arrestato. Sul posto sono intervenuti i soccorsi per le persone ferite.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli