Attentato Istanbul, arrestato responsabile: governo accusa il Pkk

(Adnkronos) - Il ministero dell'Interno turco ha affermato che il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) è responsabile dell'attentato di ieri avvenuto in una trafficata via dello shopping di Istanbul dove sono morte sei persone. La polizia ha arrestato 22 sospetti, inclusa la persona che ha piazzato la bomba, secondo il ministro degli interni Suleyman Soylu.

Il bilancio dell'attacco terroristico è di sei persone morte e 81 rimaste ferite nella popolare via pedonale İstiklal Avenue di Istanbul colpita da un attentato dinamitardo, che il presidente della Turchia ha descritto come un atto terroristico. Le vittime sarebbero tutte turche, ha fatto sapere il prefetto di Istanbul Ali Yerlikaya.

Soylu ha affermato che l'ordine per l'attacco è stato dato a Kobani, una città nel nord della Siria, dove le forze turche hanno condotto operazioni contro la milizia curda siriana negli ultimi anni. Commentando l'attacco poco prima di partire per il vertice del G20 di domani a Bali, Recep Tayyip Erdoğan ha parlato di un "attacco traditore", aggiungendo che "i responsabili saranno puniti".