Attentato sul London Bridge: due morti e diversi feriti

Roma, 30 nov. (askanews) - L'uomo che sul London Bridge ha ucciso due persone e ne ha ferite diverse altre con un coltello, è il 28enne Usman Khan, un ex detenuto, legato a gruppi islamisti, e condannato per reati legati al terrorismo.

Secondo le informazioni l'uomo, ucciso poi dagli agenti intervenuti, era uscito dal carcere un anno fa e indossava un braccialetto elettronico.

Eroico il comportamento dei passanti che lo hanno disarmato. È diventata virale la foto di un uomo che tiene in mano il coltellaccio sottratto all'attentatore. Secondo il Daily mail, sarebbe a sua volta un assassino in libertà vigilata.

E mentre le bandiere del Regno Unito sono a mezz'asta per le vittime dell'attacco nel cuore di Londra, il primo cittadino, Sadiq Khan, ha affermato che "ieri abbiamo visto il meglio dei londinesi" e che è "fondamentale sostenere la polizia e i servizi di sicurezza".

Il premier Boris Johnson, favorito alle elezioni anticipate britanniche del prossimo 12 dicembre, ha commentato:

"Questo paese non si farà mai intimidire, nè dividere dagli attacchi terroristici, i nostri valori, i nostri valori britannici prevarranno".