Atterrato ultimo C130 dall'Afghanistan, Di Maio "Comincia la fase 2"

·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - E' atterrato all'aeroporto di Fiumicino l'ultimo C130 dell'Aeronautica Militare che ha riportato in Italia civili afghani, i carabinieri del Tuscania e il console Tommaso Claudi e l'ambasciatore Stefano Pontecorvo.

"Voglio ringraziare tutti coloro che hanno lavorato all'evacuazione di 5 mila afghani - ha detto a Fiumicino il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio - Siamo il primo Paese in Europa per il numero di evacuati, ringrazio l'intelligence e gli uomini e donne del Ministero della Difesa. Finisce la fase 1 ma adesso comincia quella più difficile, ci sono tanti afghani che aspettano di essere evacuati non possiamo farlo con i ponti aerei ma siamo pronti a lavorare per garantire a queste persone che hanno collaborato per 20 anni di potere avere la stessa possibilità dei 5 mila che abbiamo già evacuato. C'e' una grande preoccupazione per le minacce terroristiche".

"Ci auguriamo che le agenzie delle Nazioni Unite possano restare nel territorio afghano e rappresentare il presidio sui diritti umani. Stiamo mettendo a punto il piano italiano per potere coordinare le iniziative sia a livello internazionale che nazionale per l'accoglienza di chi è arrivato. Inizia una fase 2 molto difficile in cui l'imperativo deve essere non abbandonare questo popolo. L'Italia sta lavorando a un G20 straordinario sull'Afghanistan per arrivare ad una linea condivisa sul futuro del popolo afghano" ha concluso Di Maio.

(ITALPRESS).

pc/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli