Atti indecenti a Sora: uomo pratica autoerotismo davanti un negozio

atti indecenti

Vergognoso episodio a Sora, comune in provincia di Frosinone, nel Lazio. Un uomo avrebbe bussato alla vetrina di un noto bar situato in piazza Santa Restituta, praticando dell’autoerotismo. La vicenda è accaduta intorno alle 7 del mattino di domenica 5 Gennaio 2020.

In base ad una prima ricostruzione dell’accaduto, le due ragazze che lavorano all’interno dell’esercizio, avevano appena aperto il locale, quando hanno notato un uomo avvicinarsi alla vetrina. Sebbene fosse mattino presto, le strade erano già discretamente frequentate in quanto si stava svolgendo il mercato domenicale. Davanti al bar però non c’era nessuno.

L’uomo era incappucciato ed aveva il viso quasi completamente coperto. Prima avrebbe bussato al vetro attirando l’attenzione delle due bariste; poi si sarebbe abbassato i pantaloni iniziando a toccarsi le parti intime. Le due ragazze hanno prontamente chiamato i Carabinieri. In seguito sono uscite a controllare per vedere se l’uomo fosse andato via. In quel momento, si sono accorte che si trovava nascosto dietro una colonna.

Atti indecenti a Sora

Le ragazze hanno quindi iniziato a gridare e solo a quel punto, l’uomo ha deciso di fuggire. Coraggiosamente, le due bariste hanno provato a rincorrerlo, ma dopo alcuni metri l’hanno perso di vista. Le due ragazze hanno fornito una descrizione dell’uomo: portava uno zaino grigio sulle spalle, indossava un giubbetto scuro ed un passamontagna di colore nero. Le forze dell’ordine hanno subito iniziato le ricerche. Fondamentali per trovare il pervertito, le telecamere del bar. A questo proposito, i militari stanno visionando tutte le registrazioni disponibili, anche quelle effettuate dagli altri esercizi commerciali che sorgono sulla piazza.

Questo non sarebbe un episodio isolato. A Dicembre 2019, un uomo con un passamontagna scuro aveva importunato una operatrice della società che si occupa della gestione dei rifiuti in un vicolo del centro storico della città.