Atti sessuali con minori, arrestata insegnante

·1 minuto per la lettura
Close up of Italian Carabinieri car with white letters inscription (Photo: WoodyAlec via Getty Images/iStockphoto)
Close up of Italian Carabinieri car with white letters inscription (Photo: WoodyAlec via Getty Images/iStockphoto)

Un’insegnante 45enne è stata arrestata dai carabinieri del Comando provinciale di Bari che hanno eseguito un’ordinanza emessa dal gip del Tribunale del capoluogo pugliese nell’ambito di un’indagine per corruzione di minorenni e pornografia minorile. Da quanto emerso dagli accertamenti, la donna, attraverso i social network, mediante il nickname “Zia Martina”, la scorsa estate, avrebbe adescato alcuni minorenni, con i quali avrebbe consumato anche rapporti sessuali all’interno di un B&B di Bari.

Sono state le segnalazioni di alcuni genitori a far scattare le indagini. Alcuni genitori hanno riferito ai carabinieri di aver notato uno strano comportamento dei figli, spesso in anomale dirette social. Dopo le prime verifiche, i militari dell’Arma hanno svolto una serie di approfondimenti investigativi, principalmente dal punto di vista tecnico, volti a ricostruire la vicenda attraverso l’analisi dei filmati e le dichiarazioni testimoniali rese da alcuni genitori nell’immediatezza dei fatti anche a una testata giornalistica on-line.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli