Attilio Fontana pressa il Governo: "Convinto di riaprire la Lombardia il 3 giugno"

“Sono convinto che dal 3 giugno i lombardi saranno liberi di circolare in tutta Italia”. Il presidente della Lombardia Attilio Fontana scalda la vigilia delle decisioni con una diretta Facebook in cui pressa il Governo e spiega che i dati sono “tutti positivi e in miglioramento”. Per questo crede che “la Lombardia rientrerà sicuramente nel novero delle Regioni che avranno libertà di movimento”.

“Abbiamo esaminato i dati relativi alla Regione Lombardia che abbiamo inviato all’Istituto Superiore di Sanità - ha spiegato Fontana - e abbiamo potuto evidenziare come siano tutti estremamente positivi e tutti in miglioramento rispetto alle precedenti settimane questo vuol dire che la situazione sta sostanzialmente migliorando”.

Sono 382 i nuovi contagiati in Lombardia con 15.507 tamponi effettuati per un totale di 88.183 positivi in Regione. Ieri c’erano stati 216 nuovi casi a cui andavano aggiunti 168 tamponi effettuati nel corso della settimana a Bergamo. In calo i nuovi decessi che sono 20 (ieri 58) per un totale di 15.974 persone morte in regione. In calo sia i ricoveri in terapia intensiva (-2, 173) che negli altri reparti (-156, 3.470). 

“Credo quindi - ha aggiunto Fontana - che in previsione del provvedimento governativo in cui si stabilirà la riapertura delle singole Regioni, la possibilità di circolazione tra le diverse regioni credo che la Lombardia rientrerà sicuramente nel novero delle regioni che avranno libertà di movimento”. Il governatore si è detto “molto confidente sul provvedimento che verrà emanato dal governo”. “E sono convinto - ha concluso - che dal 3 i lombardi saranno liberi di circolare in tutta Italia”.

 

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.