Attimi di terrore nel Bresciano dove 4 malviventi fanno irruzione armati e con il volto coperto

Sulla rapina indagano i Carabinieri
Sulla rapina indagano i Carabinieri

Paura in Lombardia e rapina al centro commerciale di Erbusco con una commessa presa in ostaggio con una pistola alla testa. Nel pomeriggio dell’8 novembre si sono registrati attimi di terrore nel Bresciano dove quattro malviventi hanno fatto irruzione armati e con il volto coperto dal passamontagna per prendere di mira la gioielleria Valenza.

Rapina al centro commerciale di Erbusco

Tutto è avvenuto presso il centro commerciale “Le Porte Franche” di Erbusco, quando ad un certo punto un commando di quattro rapinatori armati e travisati ha fatto irruzione alla gioielleria Valenza. I malviventi hanno depredato le vetrine di oro e gioielli dopo aver preso in ostaggio una commessa che aveva da poco finito il suo turno di lavoro. Secondo i media la povera lavoratrice è stata immobilizzata a terra, con una pistola alla testa.

Il colpo di pistola addosso ad una vetrina

Nell’arco di pochi minuti, fra le 17.35 e le 17.40, i banditi hanno concluso il blitz dopo essersi introdotti da un ingresso al primo piano: la commessa presa in ostaggio ha evitati interventi anche se la sicurezza interna del mall con una guardia giurata disarmata pare abbia cercato di far desistere i rapinatori. Come? Lanciando loro una sedia addosso, gesto che ha innescato lo sparo di uno dei malviventi su una delle delle vetrine di un negozio di abbigliamento. I rapinatori sono stati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza interne ed esterne del centro commerciale e il materiale è al vaglio dei carabinieri di Chiari che stanno conducendo le indagini sul campo.