Attiva dal 13 giugno la nuova stazione unica di Como-Camerlata

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 10 giu. (askanews) - Al via, da domenica 13 giugno, il servizio commerciale nella nuova stazione unica di Como Camerlata sulla linea ferroviaria Milano-Como-Chiasso in diretta connessione con la linea Milano-Saronno-Como di Ferrovienord. La nuova fermata è stata realizzata da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs) con un investimento economico di 6 milioni di euro cofinanziato da Regione Lombardia. Attraverso un breve percorso pedonale, i viaggiatori potranno spostarsi facilmente tra l'attuale stazione di Como Camerlata delle Ferrovie Nord, sulla linea Como-Saronno-Milano, e la stazione di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs), sulla linea Milano-Como-Chiasso.

Contestualmente verrà definitivamente sospeso il servizio commerciale nella stazione di Albate Camerlata e i treni effettueranno la fermata d'orario nella nuova stazione di Como Camerlata. Sarà quindi possibile per i viaggiatori provenienti dalla linea Milano - Saronno - Como proseguire verso le destinazioni svizzere o verso Cantù e Lecco, interscambiando nel nuovo impianto. Per la prima fase gli accessi avverranno da via Scalabrini attraverso la stazione di Como Camerlata delle Ferrovie Nord; dopo l'apertura del parcheggio, in corso di realizzazione a cura del Comune di Como e finanziato da Regione Lombardia con ulteriori 3 milioni di euro, sarà possibile accedere da via San Bernardino da Siena.

La stazione è progettata coerentemente agli standard europei previsti per i servizi ferroviari metropolitani, Como Camerlata rispetta tutte le norme per l'accessibilità: due marciapiedi di lunghi 250 metri, alti 55 cm - per facilitare l'entrata e l'uscita dai treni -, pensilina d'attesa lunga circa 70 metri. il collegamento tra i marciapiedi è garantito da un sovrappasso lungo 14 metri e largo tre, raggiungibile attraverso scale e ascensori, la pavimentazione dei marciapiedi è dotata di percorsi pedotattili per ciechi e ipovedenti ed è presente un sistema di informazioni ai viaggiatori con monitor e annunci sonori lungo i marciapiedi e il collegamento con la stazione di Ferrovie Nord.