Attiva in 20 Paesi la funzione Facebook Dating

[Getty]

Fino a oggi ci trovavi vecchi amici, colleghi, contatti di lavoro. Certo, ci trovavi anche persone con cui magari avviare relazioni sentimentali: ma questo obiettivo non aveva una funzione specifica dedicata. Da giovedì 5 settembre, invece, ce l’ha: questo è infatti Facebook Dating, la funzione implementata dal social network per rintracciare potenziali partner e, chissà, l’anima gemella.

Dating è al momento disponibile in 20 paesi, tra i quali ovviamente gli Stati Uniti. Annunciata nel 2018, quando l’azienda di Mark Zuckerberg aveva avviato i test in Colombia, arriverà in Italia secondo le previsioni nel 2020.

Per poterla usare bisogna essere maggiorenni e scegliere di attivarne l’opzione. Ciò comporta la creazione di un profilo separato da quello proprio di Facebook, con il quale si cercherà tra persone che sono iscritte al servizio. Facebook ha precisato che agli utenti saranno suggerite altre persone che abbiano interessi comuni o che abitino in zone prossime; inoltre, il profilo di Facebook Dating potrà essere integrato con immagini dal proprio profilo Instagram. Sarà poi presente l’opzione nota come “secret crush” (“cotta segreta”), grazie alla quale si comunicherà a Facebook uno specifico interesse per una persona nella propria lista di amici; sarà poi il social a dichiararlo a questa persona, ma solo se lei stessa manifesterà lo stesso sentimento.

Su Dating manca invece lo “swipe”, cioè il sistema che permette di scorrere velocemente le schede di ogni potenziale partner e di decidere a chi dare un mi piace (con swipe a destra) o un non mi piace (a sinistra). Il nuovo servizio di Facebook prevede invece una maggiore interazione da parte degli utenti, con la proposta di scrivere un messaggio o un commento a una delle foto, prima di visualizzare la scheda seguente. Una volta inviato lo scritto, non si potrà vedere vedere né contattare quel profilo fino a che il suo proprietario non dimostri a sua volta un interesse. Il sistema è pensato per evitare lo stalking digitale.