Attività di governo del 7 luglio 2022

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 11 lug. (askanews) - IL FATTO Revocata la concessione, Autostrada Parchi torna ad Anas Il Consiglio dei ministri si è riunito giovedì 7 luglio 2022, alle ore 16.30 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Mario Draghi. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Roberto Garofoli. Il Consiglio dei ministri è terminato alle ore 17.20. Nel corso della riunione del Consiglio dei ministri, il Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini ha svolto una relazione sulla situazione delle Autostrade A24/25. Preso atto dell'adozione del provvedimento di risoluzione del rapporto concessorio con la Società Strada dei Parchi Spa, il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto-legge che disciplina la gestione delle due autostrade da parte di Anas S.p.a. Lo stesso decreto, inoltre, introduce una norma per l'accelerazione dei giudizi amministrativi relativi a interventi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. OBIETTIVO SUL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 7 LUGLIO 2022 Approvato il ddl di ratifica dell'adesione di Finlandia e Svezia alla Nato Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio, ha approvato un disegno di legge di ratifica ed esecuzione dei protocolli al Trattato del Nord Atlantico sull'adesione della Repubblica di Finlandia e del Regno di Svezia fatti a Bruxelles il 5 luglio 2022. LE ALTRE DECISIONI DEL CDM DEL 07/07/2022 -Enti sportivi professionistici e lavoro sportivo Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Andrea Orlando, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che introduce disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 28 febbraio 2021, n. 36 in attuazione dell'articolo 5 della legge 8 agosto 2019 n. 86, recante riordino e riforma delle disposizioni in materia di enti sportivi professionistici nonché di lavoro sportivo. -Sicurezza della navigazione e della vita umana in mare Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini, ha approvato, in esame definitivo, un regolamento, da attuarsi con decreto del Presidente della Repubblica, che introduce modifiche al regolamento per la sicurezza della navigazione e della vita umana in mare, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 8 novembre 1991, n. 435. -Veicoli fuori uso Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini, ha approvato, in esame definitivo, un regolamento, da attuarsi con decreto del Presidente della Repubblica, che introduce la disciplina del registro unico telematico e disposizioni di semplificazione in materia di cessazione della circolazione dei veicoli fuori uso. -Nomine Il Consiglio dei ministri ha deliberato: su proposta del Presidente Mario Draghi, vista la designazione da parte del Presidente della Regione siciliana e il parere favorevole del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, la nomina del prof. Marco Mazzamuto quale componente della Sezione giurisdizionale del Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Siciliana - Sezione giurisdizionale; su proposta del Ministro dell'interno Luciana Lamorgese, la nomina del dirigente superiore della Polizia di Stato dott. Luca Scognamillo a dirigente generale di pubblica sicurezza e collocamento fuori ruolo per le esigenze della Presidenza del Consiglio dei ministri; su proposta del Ministro dell'interno Luciana Lamorgese, la nomina del dirigente superiore della Polizia di Stato dott. Maurizio Improta a dirigente generale di pubblica sicurezza e contestuale collocamento in posizione di fuori ruolo. -Leggi Regionali Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini, ha esaminato quattro leggi regionali e ha quindi deliberato di impugnare la legge della Regione Abruzzo n. 8 del 17/05/2022 "Interventi regionali di promozione dei gruppi di auto consumatori di energia rinnovabile e delle comunità energetiche rinnovabili e modifiche alla l.r. 6/2022", in quanto talune disposizioni, ponendosi in contrasto con la normativa statale ed europea in materia di energia, violano l'articolo 117, primo e terzo comma, della Costituzione, nonché l'articolo 81, terzo comma, relativamente alla copertura finanziaria. Inoltre, il Consiglio dei ministri ha deliberato di non impugnare la legge della Regione Valle d'Aosta n. 4 del 09/05/2022 "Approvazione dell'aggiornamento del Piano regionale di gestione dei rifiuti per il quinquennio 2022/2026"; la legge della Regione Marche n. 10 del 05/05/2022 "Modifiche alla legge regionale 2 aprile 2012, n. 5 (Disposizioni regionali in materia di sport e tempo libero)"; la legge della Regione Trentino Alto Adige n. 3 del 19/05/2022 "Disposizioni per il recepimento dell'articolo 20 del decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 175 (Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica) e successive modificazioni, e per le nomine negli organi amministrativi delle società partecipate dalla Regione". Infine, il Consiglio dei ministri ha deliberato la rinuncia all'impugnativa totale della legge della Regione siciliana n. 20 del 29/07/2021 "Legge regionale per l'accoglienza e l'inclusione. Modifiche di norme", in quanto la predetta Regione ha apportato modifiche alle disposizioni oggetto di impugnativa che consentono di ritenere superate le censure di illegittimità rilevate.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli