Attività Nato nell'Artico, monito di Mosca: "Rischio incidenti"

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - La Russia afferma di essere "preoccupata" per le esercitazioni militari della Nato nel nord della Norvegia, affermando che questo provoca il rischio di "incidenti non intenzionali". E' quanto ha dichiarato alla Tass, Nikolai Korchunov, ambasciatore generale del ministero degli Esteri russo, presidente del comitato degli alti funzionari del Consiglio artico.

"L'internazionalizzazione delle attività militari dell'Alleanza alle alte latitudini, che coinvolge Stati Nato non artici, non può che destare preoccupazione. Al riguardo, vi sono rischi di incidenti non intenzionali che, oltre ai rischi per la sicurezza, possono anche causare seri danni alla fragile ecosistema artico", ha detto il diplomatico sostenendo che "le regolari esercitazioni militari della Nato nel nord della Norvegia non contribuiscono a garantire la sicurezza della regione".

Anche la possibile adesione di Svezia e Finlandia alla Nato è destinata secondo Mosca a danneggiare la sicurezza nell'Artico. "Vorrei notare che l'impegno di lunga data di Stoccolma e Helsinki nella politica di non allineamento con le alleanze militari è stato un fattore importante di stabilità e sicurezza nella regione del Nord Europa, nel continente europeo nel suo insieme", ha concluso Korchunov.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli