Atto intimidatorio a Napoli, indaga la polizia

·1 minuto per la lettura
Atto intimidatorio a Napoli
Atto intimidatorio a Napoli

Un uomo ha subito un atto intimidatorio a Napoli. Durante la tarda serata di lunedì 12 aprile un colpo di pistola calibro 7,65 è stato esploso contro una persona che si trovava in auto. L’uomo era scampato ad un agguato lo scorso 26 dicembre: in quel momento si trovava anche in compagnia. Al momento non si conosce lo stato di salute della persona. La notizia è stata pubblicata da Ottopagine.it.

Spari a Napoli, si indaga

Al momento nessuna ipotesi è stata esclusa dagli inquirenti. Sul posto è giunta comunque la polizia per i rilievi del caso. Le forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire quanto accaduto, cercando anche di comprenderne i motivi.

Altri recenti episodi

Non si tratta dell’unico episodio avvenuto di recente. Lo scorso mese di marzo, infatti, un altro agguato è avvenuto nella cittadina campana e ha provocato un morto e un ferito. Il luogo della presunta esecuzione è via Esopo, popoloso quartiere partenopeo di Ponticelli. Proprio qui la polizia è dovuta intervenire in seguito ad una segnalazione giunta al numero di emergenza. La scena che si è offerta agli occhi degli agenti era drammatica: a terra c’erano due persone, entrambe ferite.

Un altro uomo è morto di recente a Fuorigrotta. Si tratta di un 77enne che gli inquirenti avrebbero indicato come il tramite tra clan per riappacificare eventuali controversie.